Impresa in un Giorno
Città di Giugliano in Campania - Via A.Palumbo, 1
Che cos'è




Requisiti



Ruolo del SUAP telematico
Lo Sportello Unico per le Attività Produttive, nella sua rinnovata versione di SUAP telematico, vuole rappresentare lo strumento voluto dal legislatore per assumere il ruolo di unico interlocutore tra l’impresa e la Pubblica Amministrazione.
La legge di riforma lo definisce infatti come “'unico punto di accesso per il richiedente in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti la sua attività produttiva”, in grado di fornire “una risposta unica e tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni comunque coinvolte nel procedimento".
Per operare secondo queste finalità, l’ufficio di front-office del SUAP, facente parte del Settore Assetto del Territorio e Attività produttive:
- gestisce i procedimenti di propria competenza utilizzando strumenti di semplificazione recentemente messi a punto con la riforma introdotta dal D.P.R. n. 160/2010  (ad esempio, la Segnalazione Certificata di Inizio Attività - SCIA ) al fine di snellire i rapporti tra Pubblica Amministrazione e mondo delle imprese;
- svolge compiti di coordinamento dei rapporti con gli Uffici interni e con gli Enti esterni (A.s.l. , A.r.p.a.c. etc.) coinvolti nelle varie fasi e a diverso titolo nell’ambito dei procedimenti amministrativi (per l’emissione di pareri finalizzati al rilascio di autorizzazioni oppure per l’acquisizione di informazioni riguardanti l’esercizio delle attività da sottoporre a controlli);
- agisce secondo modalità telematiche, avvalendosi di strumenti tecnologicamente innovativi quali un proprio Portale web, la posta elettronica certificata – P.E.C. , la firma digitale, in grado di conferire rapidità nelle risposte, trasparenza e tracciabilità dei procedimenti trattati.
Il SUAP gestisce in via esclusivamente telematica i procedimenti di sua competenza come definiti dal D.P.R. n. 160/2010:

  1. procedimento automatizzato: ovvero i procedimenti soggetti a Segnalazione Certificata di Inizio Attività – SCIA;
  2. procedimento ordinario unico: ovvero i procedimenti soggetti a domanda di autorizzazione.

Il SUAP gestisce in forma esclusivamente telematica tutto il procedimento di ricevimento in front-office, interfacciandosi sempre elettronicamente con gli altri Uffici comunali e con gli Enti esterni rispettivamente competenti per l’istruttoria di back- office ed i controlli e/o la vigilanza; al contempo, trasmette via PEC all’utente le comunicazioni inerenti la ricevibilità o meno della pratica, secondo le modalità di procedimento automatizzato espressamente previste dal D.P.R. n. 160/2010.
Tutte le successive fasi di gestione del procedimento (istruttorie e controlli di veridicità circa le dichiarazioni rese, richieste di integrazione della pratica con documenti o dati, emanazione di atti che vietano la prosecuzione dell’attività nel frattempo intrapresa,  accesso agli atti presenti all’interno del fascicolo non più cartaceo bensì “elettronico”) rimangono nell’ambito delle competenze degli Uffici di back-office.
In via generale, è importante ricordare che il regime amministrativo connesso alla SCIA consente all’impresa l'avvio dell'attività nello stesso giorno della presentazione della Segnalazione, a condizione che la pratica risulti completa e correttamente inoltrata.
A fronte della positiva verifica di completezza formale compiuta dai nostri addetti, la SCIA telematica pervenuta riceve dapprima la dovuta protocollazione e, di seguito, il Front Office del SUAP indirizza l’apposita ricevuta di deposito alla casella PEC espressamente indicata dall’ impresa.
In caso di verifica negativa a causa della trasmissione di una pratica SCIA incompleta, analogamente il Front Office del SUAP indirizza la conseguente comunicazione di irricevibilità sempre alla casella PEC espressamente indicata dall’impresa, indicando i motivi di incompletezza che impongono di ripresentare ex novo la SCIA e impediscono l’ avvio dell’attività dichiarata.
Modalità di invio telematico delle pratiche
Gli adempimenti (SCIA o Domanda) devono essere effettuati esclusivamente a mezzo Posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo SUAP@PEC.COMUNE.GIUGLIANO.NA.IT. La documentazione scannerizzata (quindi acquisita in formato PDF/A) deve essere firmata digitalmente dall’interessato (quindi convertita in estensione. P7M).
Qualora l’interessato non disponga di un indirizzo PEC o della firma digitale può delegare un intermediario al quale deve rilasciare apposita procura speciale per l’effettuazione dell’adempimento. In tal caso alla SCIA o alla Domanda, prima di essere scansita, deve essere apposta la firma autografa dell’interessato e un suo documento di riconoscimento in corso di validità. Tutti i file, una volta scansiti, devono essere raccolti in un fascicolo pratica, rappresentante l’allegato unico all’invio PEC, in formato .ZIP o .RAR. Il fascicolo deve contenere, a pena di irricevibilità, il modello di riepilogo riportante il codice identificativo della pratica e l'elenco dei documenti allegati.
Il fascicolo pratica deve avere una dimensione massima di 40 MB. La dimensione è determinata dalle impostazioni dello scanner. Si consiglia, quindi, di impostare in risoluzione minima i parametri di scannerizzazione. In caso di dimensioni superiori a 40 MB l’interessato può effettuare l’adempimento trasmettendo la sola SCIA a mezzo PEC allo Sportello consegnando, a pena di decadenza, entro la giornata successiva gli allegati su un supporto CD-ROM in tante copie quante sono le PP.AA. e gli uffici diversamente coinvolti nel procedimento.
Dove siamo
FRONT-OFFICE S.U.A.P. E TUTORAGGIO ALLE IMPRESE
Indirizzo: Via A. Palumbo, 1
Telefono: 081 8956509
Orari di apertura al pubblico: lunedì,  mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00
Casella PEC a cui indirizzare UNICAMENTE le pratiche SUAP su modulistica regionale unificata o ove mancante su modulistica comunale: suap@pec.comune.giugliano.na.it